Logotipo Ethereum

COS’È ETHEREUM

L’Ethereum è una blockchain open source, decentralizzata e pubblica che ospita l’Ether (ETH), una delle valute virtuali più importanti del mondo: la seconda criptovaluta più utilizzata dopo il Bitcoin. Qui spieghiamo cos’è e come funziona l’Ethereum, cosa sono gli Ethers e molto altro ancora. Se siete interessati all’acquisto di Ethers, cliccate sul seguente link:

Come funziona Ethereum?

L’Ethereum, oltre a essere un protocollo che ospita una delle più importanti valute virtuali del mondo, ha introdotto grandi contributi al mondo blockchain. Mentre Bitcoin, per esempio, permette ai suoi utenti di scambiare Bitcoins, Ethereum possiede una macchina virtuale che permette di eseguire qualsiasi applicazione (in qualsiasi lingua) decentralizzata o dApp sulla propria rete, che permette di operare con diversi token. Inoltre, integra smart contracts, nel proprio linguaggio di programmazione: Solidity.

ETHER (ETH)

Sono i token di Ethereum e la seconda criptovaluta più usata dopo il Bitcoin (BTC)

dAPPS

Applicazioni decentralizzate che possono essere eseguite nella blockchain di Ethereum
i

SMART CONTRACTS

Contratti intelligenti o istruzioni che si autoeseguono nella blockchain di Ethereum
Cos'è la Macchina Virtuale dell'Ethereum o EVM?

L’Ethereum Virtual Machine (EVM) è un software di Turing che gira sulla rete dell’Ethereum e permette ai suoi utenti di eseguire qualsiasi programma indipendentemente dal suo linguaggio di programmazione. Questo rende la creazione di applicazioni più semplice ed efficiente, perché Ethereum permette la creazione di applicazioni senza dover creare nuove blockchain originali per ognuna di esse, diventando una piattaforma che permette lo sviluppo di migliaia di applicazioni diverse.

Pertanto, l’Ethereum permette di decentralizzare qualsiasi servizio decentralizzato: prestiti bancari, sistemi di voto, ecc. Inoltre, permette di costruire organizzazioni autonome e decentralizzate nella sua rete. I proprietari dei token di un DAO sono anche proprietari del DAO. Tuttavia, questi token non sono azioni o partecipazioni, ma danno diritto di voto.

Cosa sono i smart contracts?

Un contratto, per uso, è un accordo tra due parti. In altre parole, una “regola del gioco” che ci permette di capire cosa e come procedere. Cosa succede? Succede che, fino a oggi, i contratti sono sempre stati verbali o scritti e, fatte salve le giurisdizioni territoriali, occasionalmente necessitano di un notaio per la loro convalida. Ciò comporta costi elevati (in termini di tempo e denaro), irraggiungibili per molti. Ma il problema principale di questo tipo di contratto è che è soggetto a interpretazione, soprattutto quando sono coinvolti terzi.

Un smart contract o contratto intelligente, tuttavia, è un’istruzione autoesecutiva nella blockchain (dell’Ethereum), senza la necessità di ricorrere a intermediari. Questi contratti pongono fine al problema dell’errata interpretazione, poiché oltre al fatto che i terzi non intervengono nella loro validazione, poiché sono validati dalla blockchain stessa (decentralizzata e open source) e sono resi immutabili, non sono scritti in linguaggio comune, ma in linguaggio di programmazione (codice), con il quale i loro termini sono sentenza. I smart contracts possono essere generati da persone fisiche e/o giuridiche, macchine o altri programmi.

Il valore di Ethereum

Quanto costa un Ether (ETH)? L’Ether (ETH) è la seconda criptovaluta più importante del mercato, dopo il Bitcoin (BTC), secondo la classifica di capitalizzazione di mercato di CoinMarketCap. Attualmente non ha un limite di emissione.

Di seguito è riportato un grafico che mostra il prezzo o il valore di mercato dell’Ethereum. Il suo prezzo ha raggiunto 1.389,18 dollari nel 2018.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU ETHEREUM

Bitcoin a confronto con Ethereum

Bitcoin ed Ethereum condividono molte caratteristiche. Entrambi i protocolli, basati sulla tecnologia blockchain, ospitano criptovalute: Bitcoin (BTC), nel caso del Bitcoin, ed Ether (ETH), nel caso dell’Ethereum. Queste criptovalute sono assolutamente digitali e quindi possono essere inviate da qualsiasi parte del mondo, istantaneamente. Inoltre, la loro emissione non è controllata da alcun governo o istituzione finanziaria, quindi è decentralizzata.

Tuttavia, l’Ethereum (2015) porta novità al mondo delle blockchain. Ethereum è programmabile, che permette agli sviluppatori di creare nuovi tipi di applicazioni decentralizzate o dapps, così come smart contracts, istruzioni inalterabili che vengono eseguite nella blockchain quando una condizione è soddisfatta.

Chi c'è dietro Ethereum?

Ethereum è un’iniziativa di Vitalik Buterin, che nel 2013, all’età di 19 anni, sta pensando a una piattaforma per l’archiviazione e il funzionamento del software in una rete decentralizzata, creando così uno dei più importanti progetti blockchain fino ad oggi.

Cos'è e come funziona il mining dell'Ethereum?

I miners dell’Ethereum hanno il compito di garantire la sicurezza della rete, oltre ad approvare le transazioni o i smart contracts che aggiungeranno ai blocchi della blockchain. Essi, per l’esecuzione di questi compiti, ricevono dei premi come Gas o Ether (ETH).

Dal Proof-of-Work al Proof-of-Stake

La rete dell’Ethereum ha sempre funzionato attraverso il mining  o l’algoritmo di consenso Proof-of-Work (Pow). Tuttavia, l’Ethereum lascerà dietro di se questo sistema, sostituendolo con l’algoritmo di consenso Proof-of-Stake (PoS) e i validatori. Da questo processo, noto anche come Beacon Chain, nascerà l’Ethereum 2.0, che dispone di un nuovo sistema di generazione e validazione dei blocchi, in cui i validatori diventano i protagonisti. Per maggiori informazioni sulla figura dei validatori vi consigliamo di visitare la nostra pagina di Cos’è Polkadot.

Cos'è e come funziona il Gas in Ethereum?

Gli Ether possono essere utilizzati per effettuare transazioni tra indirizzi o per il pagamento del Gas, nome adottato dalle commissioni legate alle operazioni o transazioni effettuate in Ethereum. Il Gas, quindi, viene utilizzato per poter eseguire una operazione (transazioni nella Macchina Virtuale di Ethereum o smart contracts, tra gli altri) o per far sì che i miners ricevano la loro ricompensa per aver incluso una transazione in un blocco nella catena. La quantità di gas dipende dalle dimensioni e dalla complessità della transazione in questione. Questo evita lo spreco di risorse. Pertanto, è importante calcolare bene quanto gas o combustibile è necessario per un miner per convalidare una transazione o un smart contract.

Logo Bitcoin
Logotipo Ethereum
Logo Ripple
Logo IOTA
Logo Gram
Logo Polkadot
Logo Kusama
Logo Filecoin